Perché è essenziale conoscere le fasi di mercato?

Perché è essenziale conoscere le fasi di mercato?

Ogni particolare dei mercati finanziari penso che sia estremamente importante, tant’è vero che un trader non smette mai di imparare. Ogni spunto, anche se all’ apparenza banale, può aumentare la percentuale di successo delle proprie operazioni in maniera esponenziale e quando si parla di aumento delle percentuali di successo, sai benissimo che in questo settore si parla di incrementi economici importanti.

Lo scopo di questo articolo è quello di evitare che tu possa commettere errori che a fine mese faranno la differenza.

Come ho sempre detto, per essere profittevoli con il trading, una semplice strategia non è abbastanza.

Ci sono davvero tanti fattori da considerare e se iniziamo a parlare ad esempio della psicologia del trading, non basterebbe un libro per parlarne in tutti i suoi aspetti.

Di solito i traders principianti, sono convinti che basta mantenersi lucidi davanti ai mercati e con una buona strategia si possono guadagnare grosse somme ogni mese

Strategia e psicologia non bastano. Un aspetto fondamentale che bisogna per forza conoscere è quello di imparare a riconoscere in che fase di mercato ci si trova.

Capire se il mercato nei momenti/giorni sarà molto direzionale o si muoverà facendo ampi respiri, può fare la differenza nel tuo conto a fine mese.

Se sei un trader che preferisce il trend following, allora dovrai stare ben attento alle fasi in trading range, mentre invece se preferisci andare contro trend, dovrai evitare quei momenti di mercato troppo direzionali.

Se vuoi vivere di trading, devi capire che ci saranno periodi in cui tutti i mercati (valutari, indici, commodities ecc..)  saranno nella fase che tu dovrai evitare e in quei momenti, la decisone più saggia da prendere è quella di spegnere il computer e dedicarti ad altro.

L’ unica cosa che conta davvero è se a fine mese il tuo conto di trading è in positivo. Se non lo è, allora vuol dire che alcuni giorni non hai controllato la fase di mercato prima di iniziare ad operare.

Perché individuare la fase di mercato è così importante?

Capire le fasi di mercato serve principalmente per 2 motivi:

1) Riesci a capire in quale momento di mercato ti trovi più a tuo agio per operare

Un trader, prima di iniziare ad operare con conti reali, deve assolutamente capire in quale fase di mercato preferisce operare. Se un trader preferisce andare nella direzione del trend (trend-following) è bene che si metta a studiare solo strategie trend- following, mentre se un trader preferisce andare contro al trend, dovrà studiare solo strategie controtrend.

Tu mi dirai: “preferisco operare nella maniera che mi permette di guadagnare di più a fine mese”.

Corretto,  però devi sapere che a livello psicologico preferisci operare in una maniera piuttosto che in un’ altra e quindi io non ti posso consigliare cosa è meglio per te, perché é una decisione per buona parte soggettiva.  Ovviamente oltre alla psicologia, è bene che tu comprenda alcuni concetti chiave del mercato, come ad esempio quanto il mercato si muove in unica direzione senza mai ritracciare? Sono di più le fasi laterali o quelle in trend? Una volta che avrai capito quale modello operativo preferisci,  potrai concentrarti nell’ approfondire una determinata metodologia.

Ti  dico come preferisco operare io.

Io opero contro trend perché sono convinto che il mercato si muova per la maggior parte del tempo in maniera laterale, o con movimenti molto ampi, ma non prolungati troppo nel tempo.

Quando il mercato è in queste condizioni, sfrutto le inversioni o i brevi ritracciamenti.

Dette le motivazioni logiche, mi trovo comunque più a mio agio ad operare contro trend, perché per indole preferisco fare le cose in maniera diversa.

2) Evitare di entrare a mercato in fasi non consone alla propria operativit

Se prima stavamo discutendo sulle fasi iniziali, quindi prima di apprendere una vera e propria strategia, ora entriamo nel dettaglio dell’ operatività  di ogni giorno.

Saper individuare la corretta fase di mercato, ti permetterà di operare in in maniera responsabile e professionale. Se fai trading, sono convinto che la maggior parte delle operazioni che ti vanno in OTM, siano dovute da una scorrelazione tra la strategia che predilige una fase e il momento di mercato di quel giorno.

Se il mercato è molto direzionale, è inutile che stai a mercato se operi controtrend.

Il mio esercizio quotidiano è quello di analizzare gli strumenti che mi interessano di più per la giornata.

Faccio un analisi di medio-lungo periodo per capire cosa mi devo aspettare durante la settimana. Questa analisi la faccio a timeframe alti, sfruttando le teorie di Fibonacci, Gann ed Elliott.

Una volta che ho ripetuto la stessa procedura per tutti gli asset che mi interessa monitorare, faccio un analisi per capire che tipo di fase mi devo aspettare per la giornata. Se capisco che la giornata non sarà particolarmente difficile, inizio la mia sessione operativa, mentre se capisco che la giornata sarà particolarmente pericolosa, chiudo i grafici e mi dedico al resto delle attività, oppure vado a farmi un giro per il paese.

Se non capisci nelle prime ore della tua sessione operativa  quali sono le intenzioni del mercato e deciderai di operare comunque, allora sarà un operatività molto rischiosa e poco responsabile.

Come Individuare le fasi di mercato

Per individuare le fasi di mercato, ci si può avvalere di davvero molti strumenti. Di seguito, te ne elencherò alcuni che potrebbero esserti utili.

  • Grafico medio – lungo  periodo

Già dal grafico di analisi di medio- lungo periodo possiamo capire come potrebbe comportarsi il mercato.

Se per esempio su un grafico H4 ci troviamo su un supporto, probabilmente il prezzo “giocherà” su quel livello prima di ripartire. Non ci aspetteremo quindi una fase estremamente direzionale, ma magari ci aspetteremo forte direzionalità nel momento in cui il prezzo si allontana dal supporto.

  • Dimensione delle candele

Per esempio, se le candele sono molto piccole, ma comunque procedono imperterrite in un’unica direzione, allora questa fase sarà molto probabilmente più sfruttabile da chi predilige il trend-following.

  • Volumi

I volumi sono uno strumento da studiare sempre. Non solo per individuare la fase di mercato, ma anche per spiegarsi meglio il perché di certi volumi.

Quando ci sono pochi volumi, il mercato si muove in un’unica direzione, oppure resta quasi fermo.

Quasi tutti i grossi volumi provengono da istituzionali che non vogliono che un determinato livello violi quel determinato prezzo, quindi il mercato in quel momento inizierà ad invertire, o comunque a respirare.

Queste fasi sono consigliate per chi opera contro trend.

  • Medie mobili

Quando abbiamo una media mobile che prosegue il suo percorso in un’unica direzione, con la stessa angolazione, allora avremo il mercato molo direzionale. Quando invece la media mobile mantiene un andamento più o meno laterale, o comunque a zig zag, avremo un mercato che è propenso a ritracciare i movimenti molto spesso.

Con questo articolo hai aggiunto un tassello fondamentale per aumentare di parecchio le percentuali di successo delle tue operazioni.

E tu hai già un trading system che ti permette di ottenere profitti ogni mese?

Se la risposta è no, clicca subito qui per scoprire il sistema Manhattan e poter visualizzare il report aggiornato ogni mese, dove potrai vedere quanti profitti ha generato durante questi anni, ma soprattutto che percentuale di successo ha.

Se hai già un trading system, ma comunque vuoi implementare nuovi strumenti, allora sono convinto che Scaricando il report gratuito capirai di avere tra le mani un ottimo strumento.

Ci vediamo nel gruppo riservato ai corsisti del sistema Manhattan. A presto!

➡ Clicca qui e scopri subito il Sistema Manhattan (+30% di ROI mensile medio)

The following two tabs change content below.

Alessandro Del Saggio

Trader Indipendente, Formatore e Ricercatore grafico. Fondatore di Foxforex, del Sistema Manhattan e della Community Opzioni Binarie Italia.

Commenta con Facebook!

Commenta con Facebook!

Rispondi