La Guida Rapida per vivere grazie alle Opzioni Binarie

La Guida Rapida per vivere grazie alle Opzioni Binarie

Oggi cercherò di spiegarti attraverso questa piccola guida, i punti focali che ogni trader deve attuare se vuole avere lunga vita con le opzioni binarie.

Cercherò di farti vedere gli errori che i meno esperti commettono e te li farò notare analizzando il trading da un altro punto di vista.

E’ estremamente necessario che tu possa avere una panoramica completa sul mondo trading.

Oggi lasciamo da parte i grafici e concentriamoci su noi stessi.

Quello che quasi tutti i i formatori non dicono è che la stragrande maggioranza delle persone non perde denaro solo perché ha una strategia scadente.

Ora mi spiego meglio. Ovviamente avere una strategia che non funziona non porta di certo a dei guadagni, ma dal non guadagnare al perdere tutto il conto, ce ne vogliono di operazioni perse.

Ogni persona che mi ha confessato di aver bruciato qualche conto, mi ha anche fatto notare che non seguiva i punti chiave che ora andrò ad elencarti.

Tu oggi hai la possibilità di non fare la fine di questi trader, quindi il mio consiglio è quello di leggere l’ articolo fino alla fine.

La ricetta segreta per non perdere interi patrimoni nel trading, si nasconde dentro ad ognuno di noi.

So che questa frase può sembrare molto astratta, ma visto che noi siamo persone estremamente pratiche, ti sto per dare dei consigli applicabili subito.

Ogni trader ha diverse reazioni davanti al mercato e questo determina se il trader nel lungo periodo guadagnerà o brucerà il proprio conto.

Per evitare che i miei corsisti perdano denaro, ho creato una guida che ti permetterà di creare un piano di trading da seguire ogni giorno. La trasgressione del piano di trading comporta al 90% dei casi la perdita del conto.

Iniziamo .

Ecco i 4 Passaggi per creare un Piano di Trading adatto alle tue esigenze e al tuo carattere

1. Scegli la percentuale di rischio che hai intenzione di assumerti ad ogni trade

Molti trader operano sperando che l’ operazione vada a buon fine.

Questa visione di operatività nel lungo termine è parecchio dannosa.

Infatti non bisogna guardare l’ operatività sotto l’ ottica del “speriamo che vada bene”, bensì, si deve pensare che quell’operazione vada in perdita. Se la perdita non ti disturba, allora sei sotto la soglia di stress e agitazione.

Abbassa  il Money management fino a che non raggiungerai questa soglia. Il mio consiglio personale è quello di non superare  mai % superiori al 2,5/ 5 % del capitale per ogni operazione eseguita.

Oltre queste percentuali il rischio di perdere il conto si alza drasticamente.

2. Trascrivi su un foglio le tue strategie e mettile a fianco alla tua postazione operativa

Sembra banale, ma presi dalla foga di operare o, peggio ancora,  presi dalla noia di non aver ancora fatto operazioni, spesso i trader iniziano ad operare non seguendo le strategie da manuale.

Il mio consiglio è quindi quello di prendere un foglio, trascrivere tutte le strategie che utilizzerai, inserendo scadenze, valute, orari in cui  non operare, come comportarsi nel caso di notizie ecc..

Una volta che avrai riempito il foglio di regole e strategie mettilo nel punto libero più vicino alla tua postazione operativa.

Controlla il foglio ogni volta che stai per fare un operazione, potresti esserti dimenticato di qualche parametro importante  o potresti essere in preda ad un attacco di euforia.

3. Definisci la tua operativit

È importantissimo definire quali sono i momenti più consoni per lavorare in estremo relax. Io per esempio preferisco lavorare la mattina. Un dipendente probabilmente non potrà lavorare la mattina, quindi magari preferisce lavorare la sera, oppure qualcuno preferisce operare tutto il giorno. Insomma ognuno ha un orario diverso.

Dopo aver definito i tuoi orari di  operatività, definisci anche un limite massimo di operazioni che potrai fare.

Questo serve per evitare l’overtrading, una delle principali motivazioni che causano la perdita dei conti.

4. Prendi nota delle tue operazioni

È sorprendente quanto spesso le persone trascurino questo aspetto del piano di trading, considerando soprattutto che può rappresentare un validissimo strumento di apprendimento.

Io personalmente ho un file Excel, dove inserisco tutte le operazioni che faccio, descrivendone i motivi che mi hanno fatto aprire l’ operazione.

L’aggiornamento continuo foglio Excel, può essere un valido insegnamento per il futuro.

Più informazioni incerisci, meglio è. Puoi partire scrivendo con quanta difficoltà ti sei attenuto alla strategia, e cosa ha funzionato e cosa no, a ciò che hai provato durante la chiusura di quel Trade.

Sarai piacevolmente sorpreso di quanto sia semplice identificare le strategie di successo e ripeterle in futuro.

OK ora che hai una guida completa sul come creare un piano di trading,  non ti resta che utilizzarla per creare il Tuo.

Sono sicuro che così potrai avere dei risultati eccellenti.

Attenzione!

Se ti piace trasgredire alle regole, la tua lettura non  finisce qui.

Continua a leggere…

Tutti i miei corsisti hanno un loro piano di trading, ma per alcuni, sopratutto all’ inizio (quando magari erano sottocapitalizzati) non è stato facile seguirlo.

Alcuni continuavano a commettere i classici errori che si commettono quando non si ha un piano di trading.

Proprio per questo motivo ho suggerito di introdurre una figura ( chiamata da noi giudice ), una persona che conosce il tuo piano di Trading e la tua operatività.

(Puoi scegliere un Giudice tra i tuoi compagni di corso, Tra i tuoi amici, i tuoi cari, l’importante è che capisca l’importanza del suo ruolo per te e che prenda questo con la massima serietà)

Il giudice deve verificare ogni giorno che il piano di trading sia stato rispettato, quindi che tu non abbia eseguito troppe operazioni e che abbia rispettato il Money management, le regole delle strategie , gli orari ecc..

Nel caso in cui hai rispettato tutte le regole, a prescindere dal risultato, tutto Ok. Il giudice ti chiamerà e si complimenterà per la tua discipila.

Nel caso in cui, invece, l’ operatività non si attiene al piano di trading, il giudice alzerà la cornetta e..

Buonasera sono il giudice, volevo solo dirti che sei un…

evito la parte successiva ma le parole non sono sicuramente belle.  Il giudice in questo caso avrà il compito di farvi notare l’errore, e l’obbligo di fare in modo che la sua chiamata non sia proprio una carezza.

Lo scopo della chiamata (che sarà davvero dura) è quello di farti capire di come questo tuo modo di fare stia danneggiando, te, i tuoi soldi e anche tutti i tuoi cari… Non sarà un bel momento, ma ne farai tesoro!

Dopo aver ricevuto qualche chiamata, probabilmente inizierai a rispettare tutti i parametri del tuo piano di trading , perché non vorrai più sentire quella voce.

Il tuo portafoglio sarà più contento e se è vero che il fine giustifica i mezzi, amico mio accetta di prendere qualche insulto.

Nel tempo ti accorgerai da solo che pian piano diventerai sempre più una persona diligente che non transige alle proprie regole, non rischiando mai più il tuo conto.

Siamo arrivati alla fine, se hai reputato interessante l’ articolo, ti consiglio di mettere mi piace alla Nostra Pagina.

e iscriverti al Gruppo Foxforex dove ogni giorno potrai vedere le testimonianze vere di chi guadagna e vive grazie alle Opzioni Binarie.

TI aspetto Traders,

Un abbraccio.

 

Ascolta il Podcast #9 Che fine faranno le Opzioni Binarie?

The following two tabs change content below.

Alessandro Del Saggio

Trader Indipendente, Formatore e Ricercatore grafico. Fondatore di Foxforex, del Sistema Manhattan e della Community Opzioni Binarie Italia.

Commenta con Facebook!

Commenta con Facebook!

Rispondi