Come si muove veramente il mercato e chi ne ha le redini

Come si muove veramente il mercato e chi ne ha le redini

Ogni trader dovrebbe essere a conoscenza del perché il mercato si muova e come fa a seguire una certa direzione.

Purché sia un argomento che va trattato prima delle basi del trading, purtroppo molti trader non hanno mai preso in considerazione l’ argomento, ottenendo come conseguenza la scelta di corsi e strategie che non hanno un minimo di senso logico.

Prima di prendere in mano qualsiasi libro di trading ed iniziare a mettere soldi nel broker per cercare di fare il jackpot della vita,  ti consiglio vivamente di fare un passo indietro e capire i concetti base per poter iniziare a capire come funziona ogni mercato e quali strategie è meglio adottare.

A fine articolo ti consiglierò un libro per poter comprendere quali sono alcuni dei punti cruciali che ti potrebbero far perdere tutti i soldi che hai depositato sul broker. Leggi questo articolo punto per punto, non andare subito alle ultime righe perché altrimenti non capiresti l’ utilità che vado ad attribuire a questo libro.

L’eterna lotta tra compratori e venditori

Di base,  il mercato si muove a causa dei volumi che vengono prodotti, quindi più saranno i compratori di euro contro dollaro, più sarà la crescita di euro contro dollaro (il mercato quindi sale).

Man mano che vengono liquidati-venduti i contratti eur/usd, la valuta prima inizierà a rallentare e successivamente  il mercato inizierà a scendere.

Se fosse così il mercato non avrebbe mai  (a parte nei momenti delle notizie economiche) dei bruschi cambi di direzione, ma se hai mai guardato i grafici, ti sarai accorto che non è esattamente così. I grandi movimenti ci sono e vanno sempre a prendere i livelli che a grandi investitori interessano.

Quando ci sono certi movimenti significa che qualcuno è appena entrato con grandi capitali e ha lasciato una traccia indelebile.

Scovare tracce create da movimentazioni di grossi capitali è la logica che nel tempo ti porterà a gonfiare il tuo conto di trading.

All’interno del Corso Avanzato ci sono molti tasselli che ti permetteranno di scovare i movimenti dei burattinai del mercato.

I piccoli trader che ragionano con la mentalità dei piccoli trader, nel lungo periodo andranno alla deriva.

Non si può stare in un acquario con gli squali e non prenderli in considerazione se si vuole sopravvivere.

I grafici possono rivelare informazioni molto importanti, ma bisogna saperli guardare nella maniera giusta, dobbiamo essere consapevoli che non siamo i soli pesci a nuotare nell’ oceano della finanza.

Chi sono i burattinai dei grafici?

Il “foreign exchange market” (forex ) è il più grande e frenetico mercato finanziario al mondo. Secondo gli ultimi dati di Bloomberg, aggiornati ad agosto 2016, il Forex è un mercato in cui viene scambiato il valore di 5.3 mila miliardi di dollari al giorno.

Come ti dicevo, moltissime tecniche sarebbero profittevoli se il mercato finanziario fosse utilizzato solo da piccoli investitori che investono i propri soldi secondo regole e strategie standard, ma dal numerino di 5.3 mila miliardi si evince che evidentemente non esistono solo piccoli investitori all’interno di questo immenso oceano.

Il mercato del Forex è un mercato immenso, dove ogni pesce cerca di seguire o creare le situazioni per cui il proprio investimento vada a profitto.

Qualcuno può seguire, qualcun’ altro invece può creare le situazioni per cui la sua operazione vada a buon fine.

Tra chi può creare le situazioni per cui il trade vada a buon fine abbiamo:

1. Banche

E’ risaputo che le grandi banche investano nei mercati finanziari con i soldi dei propri clienti. Le piccole banche, purché abbiano grossi capitali a disposizione, non  sono in grado di spostare in maniera significativa il mercato.

Ci vogliono parecchie decine/centinaia di milioni di dollari per spostare il mercato e l’ insieme di più banche/fondi hanno questa disponibilità.

Secondo te, le banche possono permettersi di perdere denaro? Ma soprattutto, secondo te le banche utilizzano i metodi  e le strategie che vengono spiegate nei corsi da €2000,00?

Certo che no, quindi è ovvio che loro devono creare le condizioni per cui andranno a vincere, ma soprattutto se vogliono vendere una determinata valuta, devono creare anche le condizioni per cui ci sia una grossa controparte che voglia comprare quella valuta.

I piccoli pesci stanno tutto il giorno a cercare ami e una volta che avranno abboccato, il pesce più grosso si farà la scorpacciata.

Gli sporchi vantaggi che hanno le banche non sono finiti. All’interno del database di ogni banca, sono registrati tutti gli investimenti dei grandi investitori. Non voglio farti dei nomi, ma se fai una piccola ricerca online, noterai che tantissime banche permettono di fare trading. Anche questo serve per entrare a mercato con maggiore sicurezza, sapendo che si è supportati dai clienti più grossi.

Pensaci bene, se io so che 10 miei clienti che hanno messo 1 milione ciascuno posizionandosi long  su eur/usd, sfrutterò la loro potenza per prendere i profitti. L’Ingresso delle banche diventa molto facile, veloce, ma soprattutto profittevole.

2. Multinazionali

Non ci sono arrivato subito perché pensavo che le multinazionali avessero scopi completamente estranei dal trading e in effetti è vero. Le multinazionali utilizzano il Forex non tanto per guadagnarci, ma per prevedere i costi e poter dare una stima che sia il più veritiera possibile.

Non ti è ancora del tutto chiaro probabilmente (e non lo era neanche per me), ma lascia che ti spieghi meglio con un esempio.

Pensa ad esempio ad  una multinazionale europea che importa prodotti dal Giappone e li rivende in Europa: una svalutazione dell’Euro nei confronti dello Yen renderà le importazioni più care e questo porterebbe alla diminuzione dell’utile. Se un’azienda europea ha necessità di fare un grosso acquisto in Yen in 6 mesi, ma teme un apprezzamento dello Yen, potrà andare short EUR/JPY.

Se l’euro si indebolisce il maggior costo dei prodotti giapponesi verrà bilanciato dai guadagni nel mercato delle valute. Se invece l’Euro dovesse guadagnare, l’azienda risparmierà sull’acquisto delle merci ma subirà perdite nell’investimento.

In ogni caso, l’ azienda non subirà degli sbilanciamenti, perché la tattica era proprio questa.

Per loro non ci saranno sbilanciamenti, ma  al loro ingresso sul mercato con svariati milioni di contratti, il mercato potrebbe subire delle forti oscillazioni poco spiegabili e far perdere denaro ai piccoli investitori che non conoscono i trucchi del mestiere.

3. Le banche centrali

Il compito delle banche centrali è quello di bilanciare una politica monetaria del governo e di mantenere stabile il mercato globale, evitando grossi crolli delle maggiori valute.

Per ottenere ciò, le banche centrali sfruttano 2 possibilità:

  1. Acquisto o vendita della propria moneta nel tentativo di rinforzarla o indebolirla
  2. Tagliando o aumentando i tassi di interesse

Le risorse delle banche centrali sono molto vaste e ogni loro movimento è in grado di distruggere ogni tentativo di analisi. Questi comportamenti anomali del mercato, creano un effetto baraonda perché vengono percepiti come segnali molto forti dagli speculatori e possono causare grossi sbalzi nel mercato.

4. Fondi di investimento

I fondi di investimento dispongono di grossi capitali, strumenti di analisi che non esistono in commercio e dei migliori trader, analisti e informatici che esistano.

Le loro operazioni sono curate nei minimi particolari e nel momento di ingresso, anche loro sono in grado di movimentare il mercato e renderlo parecchio volatile e poco costante.

Come traders privati siamo pesci piccoli in questo oceano di squali e quindi il nostro compito è quello di capire come si muovono i flussi di capitale per cercare di seguire la corrente e posizionarci dalla stessa parte dei grossi partecipanti di questo enorme oceano.

Le grosse movimentazioni di mercato lasciano delle tracce e tutta la ricerca, i corsi e gli indicatori di FoxForex si  incentrano proprio su questo. Sfruttare i loro capitali per far crescere i nostri.

All’inizio dell’ articolo ti ho detto che  ti avrei rivelato il titolo di un libro per poter comprendere quali sono alcuni dei punti cruciali che i grossi investitori sfruttano per entrare a mercato.

Devi sapere che per poter inserire ordini da milioni di contratti sul mercato ci deve essere molta liquidità e non sempre è disponibile.

Chi immetterà a mercato grossi ordini, sfrutterà proprio i punti in cui quasi tutti i piccoli trader vedono una particolare figura/movimento/livello.

Moltissimi  piccoli trader usano l’ analisi tecnica per operare.

Io personalmente ho letto molti libri e oltre ad averli trovati molto datati, li ho trovati poco utili operativamente, ma ad essere sincero anche io sfrutto l’analisi tecnica.

Per comprendere come i piccoli trader si posizioneranno, devi vedere quello che vedono loro e oltre a canali, supporti  e qualche altro indicatore non vedono.

Una volta che ho individuato una delle più classiche figure che fanno entrare a mercato il piccolo trader,  inizio a ragionare come un grosso fondo di investimento e aspetto che qualche investitore immetta nel mercato “il grande capitale” per seguire la traccia che ha lasciato, pronta per essere sfruttata.

Per capire come ragionano la maggior parte dei piccoli trader ti consiglio di leggere uno dei più classici libri di analisi tecnica [Link] .

Una volta che avrai compreso i meccanismi di questo libro, sarai pronto per partecipare al mio corso di punta, che ti rivelerà le tracce dei grandi investitori che ogni giorno cerco e sfrutto.

➡ Entra nella Community FoxForex, guarda tutti i risultati e partecipa alle Sale Trading Gratuite!

La Guida Definitiva

The following two tabs change content below.

Alessandro Del Saggio

Trader Indipendente, Formatore e Ricercatore grafico. Fondatore di Foxforex, del Sistema Manhattan e della Community Opzioni Binarie Italia.

Commenta con Facebook!

Commenta con Facebook!

Rispondi