Quanti soldi servono per fare Trading con le Opzioni Binarie?

Quanti soldi servono per fare Trading con le Opzioni Binarie?

Siamo nell’epoca delle opportunità, ogni giorno nascono un sacco di aziende, start up diventano milionarie in pochissimo tempo, la tecnologia sta aiutando davvero tanto chi e’ in grado di sfruttarla.

Entrando in ambito finanziario la tecnologia ha permesso a decine di migliaia di persone di poter diventare trader di successo in poco tempo, ma ti avviso che il mondo del trading è un mondo tanto affascinante quanto meschino. Dico questo perché spesso sento dire da formatori  importanti frasi come:

“Per poter diventare dei trader bisogna avere tanta esperienza, tanti soldi e una buona strategia”

Omologarmi a tutta la massa di formatori mi farebbe comodo, ma se ti dicessi che questo corrisponde a ciò che penso ti mentirei.

Queste persone fanno vedere che si possono ottenere un sacco di soldi grazie al trading, ma ti fanno anche notare che se non hai un grosso capitale da rischiare, non potrai andare da nessuna parte.

Personalmente ho iniziato con pochissimi soldi. L’ho fatto io, lo hanno fatto i miei migliori corsisti e lo faranno anche i corsisti futuri probabilmente.

Non dico che non servano capitali abbastanza grossi per poter lavorare e vivere bene grazie al trading con opzioni binarie, dico solo che se non si parte da un capitale basso, non si acquisisce esperienza e tanto vale cambiare lavoro fin da subito.

Quanti soldi servono per vivere grazie alle opzioni binarie?

Bhe diciamo che darti una risposta secca non e’ facilissimo, ma se proviamo a creare un percorso suddiviso in 3 fasi, forse riusciremo a trovare un risposta che possa rispecchiare il più possibile la verità.

1. Demo

Ammetto che reputo le demo uno dei mezzi che fanno perdere in assoluto più tempo, ma so anche che per chi non ha mai visto un grafico e non ha mai testato una strategia, è sicuramente il metodo più indicato per affrontare i mercati con sicurezza.

Utilizzerei i conti in demo se, e solo se:

  • Non avessi mai visto un grafico
  • Avessi una strategia, ma non la ho mai utilizzata e non ho una statistica provata sulla mia pelle
  • E’ molto tempo che non apro un grafico e un operazione

Basta, non utilizzerei un conto in demo per nessun altro motivo.

2. Apri un piccolo conto

Aprire un conto piccolo è un passaggio molto importante. Quando parlo di conto piccolo, intendo un conto che parte dai 100$ per arrivare fino a 500$, insomma, il minimo possibile per avere una gestione del portafoglio che permetta di fare operazioni senza mai superare il 5% di rischio, e che ti possa permettere di poter fare parecchi errori e di correggerli man mano che acquisisci esperienza.

(È importante selezionare il broker in base alla puntata minima che permette, per non superare mai un esposizione superiore al 5%. Se per esempio il mio primo conto è di 100$ dovrò trovare un broker che mi permette Trade con un importo di 5$)

Questo conto io lo valuto come un conto demo, ma con una difficoltà in più. Il fattore psicologico.

Questo conto non servirà per diventare super ricchi, ma servirà per capire qual’ è il nostro capitale emozionale (quanti soldi posso investire per ogni operazione senza che mi venga l’ ansia) e per affinare ancora la tecnica.

Ovviamente deve essere un conto che non ci pesa, cioè che non ci disperiamo se il conto va a zero.

Su questo conto ci possiamo permettere ancora qualche errore e lo utilizzeremo fino a che non avremo una performance stabile.

Una volta che sei convinto, hai capito il tuo capitale emozionale e hai performance stabili, puoi passare alla fase successiva.

3. Il tuo vero conto di opzioni binarie

Ora che ti sei fatto la pelle, hai mangiato tante operazioni in perdita e ti sei stabilizzato, puoi permetterti di utilizzare un conto anche più grande. Se devo dare un consiglio dai 1000/2000 in su.

Attenzione, per aprire quest’ ultimo conto ti consiglio di avere un conto in banca che sia di gran lunga più grosso del tuo conto di trading, perché la tranquillità economica non guasta mai.

Agli inizi ti consiglio inoltre di avere comunque una seconda entrata, ti accorgerai che non sempre il mercato è lineare e stabile, o più semplicemente non hai ancora scoperto tutti i trucchi del mestiere.

Le tre fasi principali sono queste e ti consiglio di non darti dei tempi per passare da una fase a quella successiva, ma passa allo step successivo solo dopo aver raggiunto gli obiettivi della fase da tempo e sei completamente a tuo agio con il mercato.

Prima di lasciarti, volevo rivelarti l’ ultima chicca dell’ articolo.

Ti voglio rivelare come gestisco io il mio portafoglio di Opzioni Binarie

Mentre ti sto scrivendo ho 3 conti attivi.

il primo lo utilizzo per fare parecchie entrate giornaliere, su questo mi prendo parecchi rischi, ma opero con un conto piccolino. (250-500$)

Il secondo lo utilizzo con strategie altamente performanti che danno pochi segnali. Utilizzo il conto più alto che ho senza prendermi rischi. (4000-5000$)

Il terzo invece lo utilizzo mettendoci il minimo di deposito consentito dal broker.  Questo lo utilizzo per testare delle nuove strategie e poter constatare la loro performance sui mercati reali. (100$ – 250$)

Ora che hai esperienza, strategia e sei pronto psicologicamente, puoi iniziare a fare delle opzioni binarie il tuo lavoro.

Se pensi che la tua strategia non sia altamente performante, o più semplicemente vuoi mettere nel tuo portafoglio più strategie, dai un occhio Qui!

Utilizzare bene il denaro e’  un fattore fondamentale per poter vivere con le opzioni binarie, ma e’ altrettanto importante avere strategie altamente performanti.

Vuoi ricevere consigli utili per migliorare giorno dopo giorno la tua operatività?

Iscriviti qui:

➡ Gruppo Foxforex

➡ Opzioni Binarie Italia

 

The following two tabs change content below.

Alessandro Del Saggio

Trader Indipendente, Formatore e Ricercatore grafico. Fondatore di Foxforex, del Sistema Manhattan e della Community Opzioni Binarie Italia.

Commenta con Facebook!

Commenta con Facebook!

Rispondi