COME SVILUPPARE UN PIANO DI TRADING EFFICACE CHE FACCIA SOFFRIRE IL TUO BROKER

Ecco una Guida Rapida s13077095_1611606942498467_6603513617223707649_nu come creare il proprio piano di trading, in modo da ridurre il più possibile l’over-trading e lo stress da grafici.

(E’ importante che il piano di trading venga fatto prima di iniziare a fare il primo click. A mente lucida e fredda:

Quando euforia, stress, e tutte quelle emozioni che può dare il mercato non sono ancora in circolo.)

1- SCEGLI SUBITO QUANTA % USARE DEL TUO CAPITALE.

La prima cosa che devi fare quando decidi di iniziare a fare trading con metodo, è quella di domandarti quanta % del tuo capitale desideri rischiare per ogni Trade aperto .

(In realtà questa sarebbe una domanda da farsi ancora prima di effettuare un deposito).

Per un money management corretto ti suggerisco di NON utilizzare mai più del 2.5 / 5% per trade, in questo modo quando arriverà il drawdown avrai modo di accorgertene per tempo e “avrai sempre il capitale per operare il giorno dopo”.

(NB: Non ho scritto SE arriverà il Drawdown, ma ho scritto quando arriverà, di proposito!

Perché stai pur certo che il drawdown prima o poi arriverà.

Arriva per tutti: Un momento di instabilità dei mercati, stanchezza mentale o stress dovuto a circostanze esterne. Il drowdown prima o poi arriva, e quando arriverà solo l’utilizzo di un corretto Money management potrà salvarti il C…..onto!)

2- SCRIVI BENE TUTTE LE REGOLE.

Scrivi su un foglio tutte le regole della tua strategia ben definite

(Scadenza, filtri, orario di trading, money management da utilizzare per operazione ecc..)

e quando si sta per avvicinare l’entry a mercato, rileggile, e verifica di stare rispettando tutte le regole prima del click.

(Se hai fatto l’ “errore” di entrare in anticipo, non seguire qualche filtro, non guardare il calendario delle news prima della sessione operativa, o semplicemente sei entrato “Accazzum” dovrai punirti.

Trova una penitenza da fare ogni qualvolta non segui le regole operative del tuo piano di trading).

3- DEFINISCI UNO STOP OPERATIVO: Range orario o numero di trade.

Poniti sempre uno STOP operativo prima di iniziare la tua operatività. Gli stop operativi possono essere di due tipi:

— Al raggiungimento di N° trade :

Decidi anticipatamente un numero di trade (Consigliato tra 1 e 4) ed esegui ogni giorno sempre e solo quelli:

Se decidi per esempio di fare 2 trade al giorno, una volta eseguiti, che siano ITM o OTM, non ne fare altri, anche se vedi segnali dati dalla tua strategia.

(Utilizza piuttosto il tempo rimanente per studiare e analizzare i trade fatti. Se sono stati eseguiti correttamente o se hai tralasciato qualcosa).

— Allo scadere di un tempo specifico :

Puoi decidere anche di dare un tempo limite alla tua operatività decidendo un orario (che sarà sempre quello) in cui farai tutti i trade che la tua strategia ti segnalerà:

Se per esempio hai deciso di operare 1 ora, dalle 13 alle 14 opera sempre e solo in quell’orario.

Sia che farai 5 trade o nessuno. Rispetta sempre il tuo piano di trading e il tuo orario.

4- TIENI SEMPRE TRACCIA DELLE TUE OPERAZIONI

Ogni trader di successo, tiene sempre traccia di tutte le sue operazioni, data, ora, cross e commenti…

►► Registrati nell’ Area riservata del sito ► Accedi alla sezione Prodotti ► Materiale Gratuito ► e SCARICA il file excel “PIANO DI TRADING”

Inserisci il tuo capitale di partenza e inizia subito a tenere traccia di tutte le tue operazioni.

Scrivi nei commenti se hai seguito perfettamente le regole, se c’è stata una anomalia nel mercato ecc.. ecc..

In questo modo avrai sempre sotto controllo i tuoi trade e inizierai ad essere un trader diligente!

(Sull’equity del file Excel troverai 2 medie, una lenta e una veloce:

-Fino a che la curva dei tuoi guadagni sarà al di sopra di queste due medie significa che il tuo trading è corretto e ha una performance superiore al 65% di successo = Puoi continuare ad operare.

-Quando la tua curva dei guadagni invece scende sotto entrambe le due medie, significa che sei nel tuo periodo di “drawdown”.

Smetti subito di operare in REAL: analizza il report degli ultimi trade e trai le tue conclusioni.

Opera in demo fino a che non riacquisisci sicurezza e prenditi del tempo anche lontano dai grafici se occorre.

FANNE BUON USO! 😉

The following two tabs change content below.

Alessandro Del Saggio

Trader Indipendente, Formatore e Ricercatore grafico. Fondatore di Foxforex, del Sistema Manhattan e della Community Opzioni Binarie Italia.

Commenta con Facebook!

Commenta con Facebook!

2 thoughts on “COME SVILUPPARE UN PIANO DI TRADING EFFICACE CHE FACCIA SOFFRIRE IL TUO BROKER

  1. R.R. scrive:

    non si può fare trading da un punto di vista di morale religiosa perché è una pratica per la mera ricerca del denaro facile che toglie dignità all’uomo e porta ad un pericolosissimo attaccamento al denaro.

    http://TRADINGONLINE-UN-PROBLEMA-MORALE.BLOGSPOT.IT/

    1. Pietro Manneschi scrive:

      il denaro facile e il trading non vedo come siano collegati.
      Ci sono trader che riescono facilmente a guadagnare un sacco di soldi? sì certo, dopo che hanno acquisito per competenze per farlo, ed è giusto così.
      Ci sono agenti immobiliari che riescono facilmente a guadagnare un sacco di soldi? si certo, dopo che hanno acquisito blablabla.
      Possiamo cambiare professione e andare avanti finchè c’è fantasia. Ci sono ortolani che riescono facilmente a guadagnare un sacco di soldi? sono sicuro che ci sono anche quelli.

      E in che modo tutto questo dovrebbe togliere dignità all’uomo? Ti fai un mazzo quadro per imparare come fare a eccellere in qualcosa, e questo dovrebbe toglierti dignità? Perdonami R.R., ma secondo me la dignità aumenta quando si raccolgono i frutti del proprio intelletto. Siano questi frutti fatti di denaro contante, risultati sportivi, o una relazione di coppia felice, non fa differenza. Sono soltanto dei risultati oggettivi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *